29 Febbraio 2008 Mondo News

FRANZA SI AGGIUDICA LE FREQUENZE WIMAX IN SICILIA

E chi lo dice che i Franza navigano solo sullo Stretto? La famiglia più famosa di Messina si imbarca, è proprio il caso di dirlo, in una nuova esperienza. Nessun traghetto, si navigherà  sul web…Dopo nove giornate di rilanci, si è chiusa ieri la competizione per l`assegnazione delle frequenze WiMAX, toccando la cifra globale di 138 milioni di euro, il livello più elevato raggiunto in Europa. Le frequenze WiMAX in Sicilia andranno a Temix, MediaNET e Gruppo Franza, la cordata regionale che, insieme a Ariadsl e AFT, è uscita vincitrice dall`asta indetta dal Ministero delle Telecomunicazioni. MediaNET, uno fra i più importanti WISP (Wireless Internet Solution Provider) locale, possiede una rete wireless installata su oltre 25 mila km quadrati dell`Isola. Temix è una società  focalizzata sui sistemi di comunicazione wireless più innovativi, tra cui il WiMAX, e le reti intelligenti di sensori. Ha portato avanti numerose iniziative tecnologiche portate avanti in ambito locale, tra cui la sperimentazione WiMAX condotta nel 2006 con il Ministero delle Telecomunicazioni che ha permesso di valutare le prestazioni di questa tecnologia e si è rivelata tra le più importante mai condotte sul territorio nazionale, sia per le dimensioni, sia per i risultati conseguiti. Le tre aziende della cordata siciliana, unico gruppo a vocazione locale vincitore nelle Regioni italiane del Centro-Sud, daranno vita ad una nuova società  che diventerà  uno dei tre operatori regionali e potrà  contare su un investimento iniziale di circa 10 milioni di euro. L`assegnazione delle licenze al un team avrà  probabilmente significative ricadute, in termini sociali ed economici, sul territorio. Infatti la creazione di un`infrastruttura a banda larga avanzata, ma integrata con le tecnologie già  presenti sul territorio (fibra, satellite, etc), potrebbe renderà  immediatamente fruibili, a cittadini e imprese, tutti quei servizi che si basano su connessioni a banda larga. Questo qaunto auspicato dai leader dei tre gruppi. Secondo le parole di Vincenzo De Caro, fondatore e amministratore delegato di MediaNET Comunicazioni, `A partire dalle aree meno servite dalle attuali infrastrutture a banda larga (ADSL etc.), in particolare le aree rurali e montane, realizzeremo un`infrastruttura di telecomunicazioni altamente innovativa, capace di imprimere un`accelerazione significativa allo sviluppo e alla modernizzazione della nostra Regione`. “L`attuazione del nostro progetto farà  compiere alla Sicilia un autentico salto di qualità  nel settore delle infrastrutture tecnologiche e consentirà  di offrire servizi di alta qualità  a prezzi decisamente accessibili a tutti.” – ha infine concluso Vincenzo Franza, amministratore delegato della Tourist Ferry Boat del Gruppo Franza. Normanno.it