L`8 MARZO: Aung San Suu Kyi incontra inviato speciale Onu, Gambari

8 marzo 2008 Mondo News

L`inviato speciale delle Nazioni Unite per la riconciliazione politica in Birmania, Ibrahim Gambari, ha incontrato oggi la leader dell`opposizione Aung San Suu Kyi. Il capo della Lega nazionale per la democrazia (Lnd), che ha trascorso 12 degli ultimi 18 anni agli arresti, è stata condotta in automobile dalla sua residenza, dove si trova ai domiciliari, alla quella di Gambari.

Non potrà  partecipare alle elezioni del 2010

Aung San Suu Kyi non potrà  partecipare alle elezioni previste a Myanmar nel 2010. La giunta militare birmana ha infatti informato l`inviato speciale delle Nazioni Unite, Ibrahim Gambari, che non emenderà  la bozza di costituzione in modo da consentire al Premio Nobel per la pace e leader dell`opposizione di partecipare alla corsa elettorale. A darne notizia sono stati oggi i mezzi di informazione, citando il ministro dell`Informazione birmano, generale Kyaw Hsan.Nel corso di un lungo intervento pubblicato oggi dalla stampa statale, Kyaw Hsan ha informato Gambari che la giunta ha respinto la richiesta avanzata dal segretario generale delle Nazioni Unite, Ban Ki-Moon, di una modifica alla costituzione che assicuri un processo “inclusivo”. “La costituzione è già  stata abbozzata e non deve essere ulteriormente emendata”, ha dichiarato il ministro. In una lettera datata 19 febbraio ed indirizzata al capo della giunta, generale Than Shwe, il segretario generale dell`Onu chiedeva una modifica che cancellasse la clausola che non consente ai cittadini che hanno nazionalità  birmana ma sono sposati con stranieri di concorrere al voto. Aung San Suu Kyi è vedova di Michael Aris, un professore britannico dell`Università  di Oxford. La nuova costituzione, messa a punto da un gruppo nominato dalla giunta senza alcuna forma di partecipazione di altri rappresentanti politici o della società  verrà  sottoposta a referendum in maggio, un referendum che rientra nella `road map` in sette punti per la democrazia voluta dalla giunta e che culminerà  nelle elezioni del 2010.