Corruzione, mafia, appalti. Bartolo Pellegrino a giudizio

13 marzo 2008 Mondo News

PALERMO – L`ex assessore regionale siciliano al Territorio e Ambiente, Bartolo Pellegrino, e altre cinque persone sono state rinviate a giudizio ieri sera dal gup di Palermo, Lorenzo Matassa, nell`ambito di un`indagine sulla gestione illecita degli appalti pubblici da parte della cosca di Trapani. Pellegrino è accusato di concorso in associazione mafiosa e corruzione. L`inchiesta era coordinata dai pm della dda Roberto Scarpinato, Andrea Tarondo e Gaetano Paci. Il gup ha disposto il rinvio a giudizio anche del capomafia di Trapani Francesco Pace, di Francesco Virga, figlio del boss Vincenzo Virga, dell`imprenditore Michele Martines, del funzionario del Demanio Francesco Nasca e dell`ingegnere Leonardo Barbara. A vario titolo sono accusati di concorso in associazione mafiosa, mafia, corruzione, estorsione e danneggiamento. Il processo comincerà  il 4 giugno davanti al tribunale di Trapani.