APPELLO DI SONIA ALFANO: Disabile prigioniero della cattiva amministrazione

23 marzo 2008 Inchieste/Giudiziaria

Chiedo a tutti i politici e gli amministratori accecati dalla frenesia di questa campagna elettorale di fermarsi a riflettere per un istante. A Messina, precisamente a Giampilieri, vive un uomo che da cinque mesi è bloccato nella propria abitazione. Il suo ascensore è stato distrutto da un alluvione e da allora nessuno si è più preoccupato della sorte di Giuseppe Quattrocchi. Ho fatto visita a Giuseppe in questi giorni non per fini elettorali e per raccogliere consensi ma perché alcune persone di Messina mi hanno informata della situazione e chiesto aiuto. Non posso fare a meno di farmi carico della situazione di Giuseppe perché le istituzioni e la politica lo stanno costringendo ad un lento e doloroso calvario. Sono schifata ed indignata da tutti quei politici pieni di buoni sentimenti davanti alle grandi adunate elettorali ma che scompaiono di fronte ad una persona che ha davvero bisogno del loro aiuto. Giuseppe Quattrocchi non è un bacino di voti appetibile e cosi lo si condanna a restare rinchiuso nella sua casa. Ai politici non importa nulla dei nostri problemi ed è per questo che chiedo ai cittadini di Messina, che già  in passato hanno dato prova della propria sensibilità , di aderire alla sottoscrizione da noi avviata. Servono sette mila euro per poter permettere a Giuseppe di tornare a camminare per le strade e di ricominciare a vivere.

Le coordinate per poter donare sono:

Banca Antonveneta Ag. 4 Viale Europa Messina

Numero di conto corrente 10789x intestato a Quattrocchi Vincenzo

ABI 05040

CAB 16505