INIZIATIVE LIBERE: Tav, 1.500 potenziali acquirenti

25 marzo 2008 Inchieste/Giudiziaria

Sono più di 1.500 le persone che hanno annunciato di voler salire il 30 marzo a Chiomonte (Torino), in Valle di Susa, per partecipare a un`iniziativa del movimento No Tav: l`acquisto di una piccola porzione dei terreni per complicare il più possibile le operazioni burocratiche di esproprio al momento dell`inizio dei lavori. L`appuntamento è alla Cascina La Maddalena, poco sopra l`abitato, e prevede la firma dell`atto di acquisto davanti a un notaio; nelle intenzioni degli organizzatori sarà  una giornata di festa allietata da esibizioni di gruppi musicali, momenti di degustazione (su tutte spicca una polentata con toma e salsicce all`ora di pranzo) e visite guidate ai musei, ai siti archeologici e alle bellezze architettoniche del posto. Quello del 30 marzo è solo il primo lotto dei terreni messi in vendita, quello di località  Colombera. I comitati No Tav contano di arrivare, nel corso dei mesi, a un totale di 32mila adesioni. Per adesso, comunque, si dichiarano soddisfatti: «Le prenotazioni – è spiegato in una nota diffusa tra il movimento – sono andate ben oltre il previsto».