MESSINA, TERREMOTO A RIFONDAZIONE: LE DICHIARAZIONI DEL PROF. MANTINEO

5 maggio 2008 Inchieste/Giudiziaria

La proposta a me avanzata dal partito messinese della Rifondazione comunista, e sulla quale si è registrata una convergenza del Partito dei comunisti italiani, è stata da me interpretata come un significativo segnale d`apertura da parte dei partiti non solo e non tanto verso la mia persona, quanto nei confronti del mondo delle associazioni e della società  civile. Un mondo nel quale sono da anni impegnato. Una volta ricevuta questa proposta a candidarmi come sindaco di Messina, nelle prossime amministrative, mi sono quindi preoccupato di constatare le reali possibilità  di un`ampia aggregazione di forze politiche e sociali che potessero proporsi alle donne e agli uomini della nostra città , al di là  degli steccati ideologici e della logica degli schieramenti. E` stato quindi per me fondamentale riflettere sulla possibilità  di un reale coinvolgimento in questo percorso politico da parte di gruppi, associazioni e movimenti. Tutte realtà  che, pur disaffezionandosi in questi anni alla politica attiva, e ad alcune scelte e prassi amministrative, hanno rilevato come il momento difficile che vive Messina richieda uno sforzo necessario per riflettere insieme e per giungere a un reale coinvolgimento di tutti. Così, avvertendo come essenziale un rinnovamento nel metodo di governo, nella pratica e gestione della cosa pubblica, nella trasparenza amministrativa e nel rigore etico, da richiedere nelle responsabilità  amministrative medesime, si valuta come necessario l`apporto della società  civile per contribuire, con uomini e donne competenti e responsabili, a promuovere idee, valori, e progetti sociali nei territori e nel segno dei diritti civili al lavoro, all`abitazione e alla qualità  della vita. Diritti e progetti da rendere effettivi con il concorso dei partiti che si richiamano alla tradizione nobile e rispettosa della sinistra storica in Italia. Tuttavia, dato che questa proposta giunge in un momento in cui i tempi stretti della competizione elettorale rischiano di impedire un`adeguata partecipazione e un adeguato coinvolgimento della società  civile, non vorrei assumermi una responsabilità  in bianco verso quelle realtà  associative e della società  civile di cui mi onoro di fare parte. Nel ringraziare i partiti e i loro dirigenti, che mi hanno rivolto l`invito a un impegno personale e diretto come candidato a sindaco, sento pure l`esigenza di rivolgere un forte invito alle forze politiche della Sinistra e del Centro affinché perseguano con maggiore forza la strada del rinnovamento e della coerenza politica ed etica, nel segno della partecipazione da parte della cittadinanza. Penso, ad esempio, a strumenti partecipativi come quelli delle primarie, che più opportunamente avrebbero dovuto ispirare l`avvio di un percorso per scegliere i candidati a sindaco e alla Provincia, e per favorire un reale coinvolgimento nell`avvio di programmi che diano risposte ai problemi e alle emergenze della nostra città . Di certo, il mio impegno continua, a favore di un rinnovamento profondo della politica a Messina.

Professore Antonino Mantineo