6 Giugno 2008 Senza categoria

FC MESSINA: FRANCANTONIO GENOVESE SARA` IL NUOVO PROPRIETARIO?

Dopo la decisione del Gruppo Franza di “passare la mano” e abbandonare la gestione dell`FC Messina, volano commenti e polemiche. Buzzanca attacca e Genovese si difende. E non le manda a dire…
Abbiamo preso atto che non esistono più le condizioni affinchè il Gruppo Franza vada avanti da solo nell`avventura. Si è deciso, in via definitiva e irrevocabile, di passare la mano”. Con queste parole il Gruppo Franza abbandona la gestione dell`F.C. Messina. Adesso servono 3 milioni e mezzo entro il 28 giugno per non perdere la B. In politica è subito polemica. Il primo a “scendere in campo” è Peppino Buzzanca che parla di “sconfitta per tutta la città ” e chiede ai Franza di restare. E, allo stesso tempo ne approfitta per aprire la polemica sulla “promessa” di Genovese di finanziamenti comunali. “Deploro – attacca – deploro la facilità  con cui Francantonio Genovese ha fatto promesse di finanziamenti pubblici, di possibili sponsor, della ricerca di nuovi soci. Si capisce che sono soltanto chiacchiere pre-elettorali. E diventano anche parole di scherno quando sono proferite proprio da chi, direttamente o indirettamente, è artefice di questa situazione, e non vittima, come invece lo sono gli sportivi messinesi“. Non tarda ad arrivare la risposta del candidato alla stessa poltrona del Pd che non le manda a dire: `le chiacchiere pre-elettorali sono gli appelli generici di Buzzanca“. “Io – continua l`ex sindaco – sto dalla parte dei tifosi e di tutti coloro che vogliono difendere il futuro del calcio a Messina. Con questo spirito sono concretamente impegnato, come messinese autentico e come tifoso giallorosso, prima ancora che come candidato a sindaco, a fare tutto quanto è nelle mie possibilità  di cittadino, di imprenditore e di uomo che ama la sua città  per trovare nuove fonti di finanziamento, privato e non pubblico, che possano impedire il naufragio di una realtà  sportiva che tanto ha giovato all`immagine di Messina con significative ricadute sul piano economico e sociale“. “Una cosa è certa – conclude – nelle prossime ore dovranno essere chiare le soluzioni che intendiamo dare al problema, perché il futuro del calcio a Messina viene prima di tutto. Anche prima dei destini elettorali dei singoli candidati`. Normanno.it (il titolo e le foto sono invece nostri…)