IL COMUNE DI FURNARI (MESSINA) SCIOLTO PER MAFIA: La Dda ha disposto il sequestro di atti relativi ad appalti

2 dicembre 2009 Mondo News

La Procura distrettuale antimafia, ha ordinato un “blitz” compiuto nella mattinata di ieri nel Municipio di Furnari, disponendo attraverso la polizia il sequestro giudiziario di tutti gli atti relativi alla gestione dei lavori di somma urgenza effettuati dopo l’alluvione dell’11 dicembre dello scorso anno. A sequestrare i faldoni che contengono tutta la documentazione sono stati gli agenti della polizia del Commissariato di Barcellona, coordinati dal vice questore aggiunto Rodolfo Savio. Sarebbero 15 gli interventi affidati a 7 ditte, la cui documentazione completa è contenuta in altrettanti faldoni che la polizia ha prelevato dall’ufficio tecnico comunale. Oltre ai preventivi, alla documentazione contabile e alle fotografie che documentano lo stato delle zone di intervento, sono state sequestrate le ordinanze, firmate da sindaco e alcune dal vice sindaco, con le quali si individuavano le imprese e si affidavano i lavori di somma urgenza. La polizia non si è limitata al solo sequestro degli atti, ma assieme al responsabile dei lavori pubblici dello stesso ufficio tecnico, ha effettuato attività investigativa sul territorio portando a termine dei sopralluoghi nelle zone interessate dai lavori e ciò per verificare quali interventi siano stati realizzati. L’affidamento dei lavori di somma urgenza sarebbe stato uno dei punti su cui avrebbe lavorato la commissione di accesso interforze.