SAN FILIPPO DEL MELA: Edipower, la sala di formazione dedicata alla memoria del prof. Adolfo Parmaliana

3 dicembre 2009 Mondo News

Si è svolta alla Centrale Edipower la sesta edizione del progetto “Edipower per la scuola” con la premiazione di tre neo-diplomate del Comprensorio del Mela. Alla premiazione delle borse di studio hanno presenziato Fulvio Ivo Guidi, Capo centrale, la professoressa Lina Mandanici, in rappresentanza del direttore ufficio scolastico provinciale di Messina e gli amministratori dei comuni di Milazzo, San Filippo del Mela e Pace del Mela. Nell’occasione si è tenuta la cerimonia di inaugurazione della Sala di Formazione “Adolfo Parmaliana” in memoria del docente dell’Università di Messina, tragicamente scomparso l’anno scorso, che si schierò in prima linea contro la Mafia. Alla cerimonia hanno preso parte la vedova del professore, Cettina Merlino, il fratello, Biagio Parmaliana, e Ivo Blandina, presidente di Confindustria Messina. «Questa giornata testimonia l’attenzione di Edipower per il territorio – ha detto Fulvio Ivo Guidi – e la consegna ai vincitori delle borse di studio anche del libro scritto da Alfio Caruso sulla vita del professor Parmaliana ci auguriamo che il suo lavoro e il suo impegno per l’affermazione della legalità vengano sempre ricordati e considerati un modello per le future generazioni. Il successo delle nostre iniziative con le scuole dimostra che è possibile intraprendere percorsi proficui perchè lo sviluppo del territorio parte prima di tutto dalla scuola e dai giovani, che sono il nostro futuro». Le tre giovani studentesse siciliane vincitrici delle borse di studio aspirano a un futuro nella finanza, nel campo dell’ingegneria elettronica e della medicina. Sono Claudia Zingales, vincitrice della Borsa di studio da 4.000 euro, diplomatasi quest’anno presso il Liceo Scientifico “Impallomeni” di Milazzo con 100 e lode. Sportiva e amante della letteratura, Claudia è appassionata anche di matematica e vorrebbe lavorare nel settore finanziario: per questo si è iscritta alla Facoltà di Matematica dell’Università degli Studi di Messina; Giulia Lo Duca ( seconda Borsa di studio di 200 euro), che ha conseguito la maturità scientifica con 100 e lode dal Liceo Scientifico di Milazzo e si è iscritta alla facoltà di Ingegneria Elettronica presso l’Università degli Studi di Catania e sogna di diventare un’esperta nel campo della robotica e dell’automazione; ed infine Daniela Pollicino, diplomata presso il Liceo Scientifico “Galileo Galilei” di Spadafora, vincitrice della terza Borsa di studio di 1.000 euro che si è iscritta alla Facoltà di Medicina dell’Università degli Studi di Messina. Le tre ragazze sono state scelte tra una rosa di 26 studenti, che hanno presentato regolare domanda: tutti i candidati sono stati giudicati esclusivamente in base ai risultati scolastici conseguiti in 5 anni di scuola superiore. La Commissione giudicatrice era composta da Fulvio Ivo Guidi, Capo centrale, la Prof.ssa Lina Mandanici, in rappresentanza del Direttore Ufficio Scolastico Provinciale di Messina e dagli amministratori dei tre comuni. La giornata ha ospitato anche la premiazione di “Energica-mente”, il concorso di giornalismo riservato agli studenti degli istituti superiori del Comprensorio che prevede la redazione di un articolo sui temi dell’energia. A vincere sono stati i ragazzi della 3B del Liceo Classico “Impallomeni”: Giorgio Cavatoi, Sonia Giunta, Christopher Salvo, Francesca Salvo, Silvia Schirò si sono aggiudicati il primo premio con l’articolo “Il pianeta Terra al bivio”. L’evento è stato, infine, l’occasione per presentare alle autorità, ai dirigenti scolastici e agli insegnanti presenti, la settima edizione del progetto “Edipower per la scuola”.