MESSINA – I CORVI DELLO STRETTO, UDIENZA A GENNAIO PER IL DEPUTATO REGIONALE PICCIOLO E L'EX CONSIGLIERE CURCIO

5 dicembre 2009 Mondo News

Chiesto il rinvio a giudizio dei due esponenti del Pd, autori delle missine anonime contro l’ex assessore Catalioto ed il presidente di Messinambiente Dalmazio, attribuite ad altri. Udienza preliminare il 14 gennaio. La vicenda delle lettere anonime che accusavano l’assessore Catalioto e l’amministratore di Messimabiente Dalmazio di commettere reati sarà al centro dell’udienza preliminare del 14 gennaio prossimo. Se ne occuperà il Gup Daria Orlando, alla quale il sostituto procuratore Francesca Ciranna ha chiesto il rinvio a giudizio per Giuseppe Picciolo, deputato regionale, e Francesco Curcio, ex consigliere comunale. Le accuse mosse dalla procura sono di simulazione di reato e calunnia aggravata. Avrebbero siglato due missive, inviate al Sindaco, alla Procura ma anche ad altri uffici, che accusavano l’allora assessore Antonino Catalioto e il presidente di Messinambiente, Nino Dalmazio, di mala gesti di alcune vicende, adombrando la commissione di reati. Le lettere, inviate tra l’agosto 2006 e il giugno 2007, erano attribuite a terzi. In realtà, verificarono gli inquirenti, erano state vergate dai due esponenti del Partito democratico. da normanno.it