OPERAZIONE TRASPARENZA A BARCELLONA P.G.: Il Presidio 'Rita Atria' chiede di poter accedere ai fascicoli tecnici e amministrativi del MEGA PARCO COMMERCIALE

15 dicembre 2009 Mondo News

Il Presidio “Rita Atria” Libera Milazzo-Barcellona composto dalle associazioni: Associazione antimafie Rita Atria, “L’Altra Milazzo”, “Il Giglio”, “Smasher”, Milazzo Attiva e Città Aperta, ha depositato agli atti del Comune di Barcellona Pozzo di Gotto formale richiesta di atti e di accesso al fascicolo tecnico ed amministrativo relativo alla approvazione del “Piano Regolatore Particolareggiato Zona Territoriale D.3.2. Parco Commerciale ditta DIBECA sas di Ferdinanda Cortese & C.”, approvato con deliberazione del Consiglio del Comune del Longano n.59 del 27.11.2009. Le associazioni richiedenti, titolari di interessi diffusi, che trovano protezione nell’ordinamento Positivo, dopo la formale protesta che seguì all’approvazione del piano, puntano senza alcun indugio a verificare anche la legalità del procedimento della “straordinaria” pianificazione urbanistica, con la possibilità di realizzare un ingente investimento di capitali, che si teme di “dubbia” provenienza, e che comunque ferirà mortalmente la rete di strutture commerciali esistenti nel territorio Barcellonese e dei Comuni limitrofi, con la costruzione di un parco commerciale di enormi dimensioni che occuperà un’estensione di ben 180.000 mq. della Contrada Siena, per intendersi di ben più vaste proporzioni dei vicini IPERCOOP e CARREFOUR di Milazzo. Ogni parola, parere, atto tecnico ed amministrativo sarà passato al setaccio e non si esclude nessuna azione utile per pervenire al diniego dell’approvazione regionale o all’annullamento giurisdizionale degli atti adottati né denunce presso la magistratura e le Commissioni Regionali e Nazionali Antimafie.