PONTE STRETTO: L'ARCHITETTO DI GROUND ZERO PROGETTERA' ARCHITETTURE OPERA

3 gennaio 2011 Mondo News

Da Ground Zero al Mediterraneo per rappresentare la liberta’ di movimento. Il noto architetto Daniel Libeskind progettera’ le architetture connesse al Ponte sullo Stretto. Il professionista ha incontrato a Roma l’amministratore delegato della Stretto di Messina, Pietro Ciucci, e il direttore generale della societa’, Giuseppe Fiammenghi. Le opere, comprese nel progetto definitivo, riguardano l’area del centro direzionale, in localita’ Piale (Villa San Giovanni), la fascia dal blocco di ancoraggio alla torre del ponte (Cannitello), il lungomare di Villa San Giovanni “con l’obiettivo di offrire un ulteriore valore aggiunto agli aspetti paesaggistici e urbanistici della costa calabrese interessata dalla realizzazione del ponte e dei suoi collegamenti”. «Con l’intervento dell’architetto Libeskind – dice Ciucci – si aprono nuovi scenari di assoluto rilievo non solo per polifunzionale del centro direzionale del ponte, destinata ad ospitare strutture espositive, commerciali, congressuali ed alberghiere, ma anche per il lungomare di Villa San Giovanni. Il progetto potrebbe essere arricchito con alcuni interventi sul lato messinese nel segno della continuità tra le due coste. Si tratta nel complesso di una ulteriore grande opportunità per valorizzare il territorio dal punto di vista paesaggistico ed urbanistico e, nell’ottica dell’effetto «ponte laboratorio scientifico», anche per la crescita professionale. Infatti l’architetto Libeskind si avvarrà delle competenze locali per interpretare al meglio la cultura e la storia dello Stretto di Messina».