REGGIO CALABRIA: Aperta e rinviata l'udienza al magistrato Olindo Canali

12 gennaio 2012 Cronaca di Messina

S’è aperto ieri davanti al gup di Reggio Calabria Cinzia Barillà il procedimento a carico del magistrato milanese Olindo Canali, che deve rispondere di falsa testimonianza aggravata dall’aver agevolato Cosa nostra barcellonese. Il magistrato, che è assistito dall’avvocato Fabrizio Formica e da alcuni mesi è in servizio come giudicante al Tribunale di Milano, ieri non era presente perché impegnato in udienza. Ieri l’accusa, il sostituto della Dda di Reggio Calabria Federico Perrone Capano, ha depositato nuovi atti investigativi d’indagine, poi l’udienza è stata rinviata al 15 febbraio prossimo. Il pm Perrone Capano ha messo agli atti del procedimento due verbali di dichiarazioni rilasciate dal sostituto della Dda di Messina Fabio D’Anna e dall’avvocato Fabio Repici, una relazione di servizio sempre del sostituto D’Anna del maggio 2011, la trascrizione dell’arringa difensiva dell’avvocato Giuseppe Lo Presti nel corso dell’appello per il maxiprocesso “Mare Mostrum”, e infine le dichiarazioni rilasciate dal giornalista Leonardo Orlando. NUCCIO ANSELMO – GDS