MESSINA, IL PROCESSO 'VIVAIO': Ieri la lunga requistoria del sostituto Massara

1 marzo 2012 Cronaca di Messina

È andato avanti fino alle quattro e mezza del pomeriggio ieri, in corte d’assise, a Messina, il sostituto procuratore di Barcellona Francesco Massara. Un lungo e complesso lavoro per portare avanti la requisitoria al processo “Vivaio” sulla mafia delle discariche, proseguendo il lavoro del collega della Dda Giuseppe Verzera, che era intervenuto martedì mattina. Ieri il pm Massara ha affrontato dettagliatamente i singoli capi d’imputazione e poi ha trattato, tra l’altro, anche tutta la vicenda della discarica di Mazzarrà S. Andrea, il centro di interessi per milioni di euro su cui aveva messo gli occhi la mafia barcellonese e su cui è incentrato tutto il processo. Adesso l’intervento dell’accusa è quasi concluso, venerdì mattina dopo la trattazione degli ultimi aspetti dovrebbero essere formulate le richieste per i venti imputati.(n.a.)