CALCIO – Dopo le dichiarazioni rese a "Repubblica" da Hristiyan Ilievski: Il centrocampista Giuseppe Sculli, 'Le accuse di questo latitante mi fanno ridere, io ero in panchina'

13 marzo 2012 Mondo News

«Non sapevo chi fosse questo personaggio fino a ieri mattina, poi il mio avvocato mi ha spiegato che è un latitante lontano dall’Italia e che è uno che dice un sacco di stronzate». Così il centrocampista Giuseppe Sculli, intervistato da Rtl 102.5, ha commentato le dichiarazioni rese a “Repubblica” da Hristiyan Ilievski, il latitante coinvolto nello scandalo del calcio scommesse e che ha tirato in ballo il nome del giocatore di Bruzzano Zeffirio (Reggio Calabria) che oggi gioca nel Genoa, a paroposito della partita dello scorso campionato: Lazio-Genoa 4-2. «Mi vien da ridere – ha aggiunto in merito alle accuse mossegli – perchè le ultime quattro partite non le ho giocate, stavo male, ed ero in panchina indisponibile quindi non mi preoccupo. In questi mesi in cui sta parlando di questa situazione hanno tirato nel tritacarne almeno 50-60 giocatori, anche della Nazionale. Bisogna darsi un freno perchè uno non si può svegliare la mattina e accusare senza prove e c’è gente pronta a scrivere. Sinceramente ero all’oscuro di tutto, non ho seguito questa vicenda perchè non mi interessava, hanno messo in mezzo anche calciatori amici miei come Di Vaio, gente veramente pulita». «Sinceramente – ha concluso – è stato un fulmine a ciel sereno, in particolare la domenica mattina prima di una partita è stata una cosa un pò pesantuccia. Si parla solo di un vagabondo che vive dall’altra parte del mondo, che è latitante e che parla». Intanto a Cremona il procuratore della Repubblica Roberto di Martino ha definito «molto soddisfacente» l’interrogatorio fiume di Carlo Gervasoni, durato otto ore. Verbale secretato. Secondo fonti investigative, Il giocatore avrebbe avrebbe parlato di nuove partite: si tratta di Ascoli-Torino (0-4) del 26 marzo 2011, Ascoli-Siena (3-2) del 13 maggio 2011 e di una delle due sfide con il Sassuolo. Max Polito – GDS