MESSINA: Sospensione revocata dalle funzioni di dirigente dell'area tecnica e di esercizio del Consorzio per le autostrade. L'ing. Sceusa reintegrato

24 marzo 2012 Cronaca di Messina

Messina – Il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Patti, dott. Onofrio Laudadio, ha dichiarato cessata la misura cautelare della sospensione dell’ing. Gaspare Sceusa dalle funzioni di dirigente dell’area tecnica e di esercizio del Consorzio per le autostrade. Adesso il commissario straordinario, Anna Rosa Corsello dovrà reintegrarlo nelle funzioni, mentre provvisoriamente gli era stata affidata la direzione dei servizi di gestione e di esazione. Sceusa era stato sospeso dai giudici del tribunale di Patti nell’ambito dell’inchiesta sulla scarsa sicurezza dell’autostrada Messina Palermo. Sotto la lente di ingrandimento dei magistrati sono le gallerie Tindari e Capo d’Orlando, nelle quali l’ente autostradale ha effettuato rilievi con il geo-radar sotto la direzione dell’ing. Alfonso Schepisi, che si è avvalso di esperti dell’Università di Torino. Con Sceusa sono indagati gli ex amministratori, ing. Benedetto Dragotta, dott. Antonino Minardo, dott. Patrizia Valenti, arch. Matteo Zapparrata ed arch. Calogero Beringheli; sono indagati pure l’ex dirigente dell’area tecnica ing. Felice Siracusa ed il geom. Alfredo Scorza.