IL CASO: Dopo la segnalazione anonima sul web (a Blogtaormina) di un presunto avvistamento. Alessia e Livia potrebbero essere ancora vive

26 marzo 2012 Cronaca di Messina

Taormina – Alessia e Livia Schepp potrebbero essere ancora vive. La speranza si riaccende dopo la segnalazione anonima sul web di un presunto avvistamento. «Tormento» è il nick dietro il quale un anonimo dalla Puglia ha celato la propria identità inviando qualche giorno fa un messaggio a Blogtaormina a commento di un articolo dal titolo «Un anno senza le gemelline». «Se Livia indossasse delle scarpine con fiocchi e roselline e l’altra più alta più robusta e con occhiali tra il rosso e il bordeaux potrei averle viste tra il 4 o 5 febbraio 2011 a Molfetta in provincia di Bari uscivano da un supermarket intorno alle 13 separatamente ma in compagnia di una coppia di mezza età lui moro basso e tarchiato lei più alta capelli neri giacca trequarti beige. All’uscita si sono fermati a controllare lo scontrino avevano due buste, spese separate». Su questo messaggio postato da un utente misterioso sta indagando adesso la Polizia, ed in particolare la Squadra Mobile di Foggia e quella di Bari. Il post è arrivato, come detto, dalla Puglia, con molta probabilità da una località della provincia di Bari, che se confermata si troverebbe a circa 90 km da Cerignola. Potrebbe quindi esserci una nuova pista per Irina Lucidi, la madre che non ha mai smesso di cercare le sue figlie e continua a sperare. Chi è «Tormento»? Perché rivela adesso un presunto avvistamento che avrebbe fatto un anno fa? È il racconto di un mitomane o di qualcuno che ha visto davvero le gemelline? Di Alessia e Livia, 6 anni, non si hanno più notizie dal 30 gennaio 2011. Si trovavano a Saint-Sulpice, sobborgo a 5 km da Losanna (Svizzera). Avevano trascorso la mattina a giocare a casa di amici. Dalle ore 13 di quel giorno, delle gemelline non c’è più traccia . Tante ipotesi ma nessuna certezza. Schepp si è tolto la vita lanciandosi sotto il treno Eurostar Milano-Bari alla stazione di Cerignola (Foggia) e ha portato con sé il segreto del destino al quale sono andate incontro le bambine. Si sospetta che Matthias, prima di suicidarsi possa aver tolto la vita ad Alessia e Livia, facendo sparire i loro corpi. Se questa nuova segnalazione fosse attendibile, significherebbe invece che le gemelline sono state affidate da Schepp a qualcuno. Emanuele Cammaroto – GDS