MESSINA: Infruttuose le ricerche dei due pescatori. Oggi riunione operativa. Dispersi Nicolò Bonarrigo e Nicola Irrera

3 aprile 2012 Cronaca di Messina

Ancora nessuna traccia di Nicolò Bonarrigo e Nicola Irrera, scomparsi qualche giorno fa, al largo di San Saba, durante una battuta di pesca. Gli uomini della Guardia costiera di Milazzo, su disposizione del comandante Fabrizio Coke, hanno ispezionato anche ieri lo specchio di mare compreso tra Rodia e Acqualadroni. Ma non è emersa alcun elemento utile. Sia la motovedetta impegnata di mattina che il gommone utilizzato nel pomeriggio non hanno trovato indizi. Infruttuose anche le ricerche condotte dai sommozzatori dei carabinieri. Intanto, è stata rinviata a oggi la riunione operativa per stabilire se proseguire o meno con le perlustrazioni. Il responso durante un vertice a cui parteciperanno rappresentanti della procura della Repubblica di Messina e della Direzione marittima di Catania. Probabile la decisione di sospendere le ricerche in mare e di limitarsi alla sola attività istituzionale normalmente portata avanti dalla Guardia costiera. Nicolò Bonarrigo, 75 anni, e Nicola Irrera, 61 anni, entrambi di Piano Torre, si erano avventurati in mare mercoledì mattina, senza più tornare a casa. Non avendo più notizie, i parenti hanno lanciato l’allarme, ma i soccorritori sono riusciti solo a recuperare la loro barca, che giaceva sui fondali, a 300 metri di profondità(r.d.)