20 Maggio 2012 Cronaca di Messina e Provincia

AMMINISTRATIVE: Barcellona PG sceglie tra Catalfamo e Collica. Le prime proiezioni poco dopo l'apertura delle urne. Entro il sei l'insediamento dei 30 consiglieri

Ci siamo. Oggi e fino a domani alle 15, gli elettori di Barcellona Pozzo di Gotto, nel silenzio delle urne, sceglieranno il sindaco che dovrà governare la città per i prossimi cinque anni. Domani, subito dopo le 15, si saprà già dalle prime proiezioni chi dei due candidati, il medico dermatologo Rosario Catalfamo e la ricercatrice universitaria Maria Teresa Collica varcherà il portone di Palazzo Longano. I seggi apriranno stamani e resteranno in funzione fino alle 22 di stasera. Domani invece si voterà dalla 7, fino alle 15. Subito dopo inizierà lo scrutinio che consegnerà alla Città del Longano il nuovo sindaco che prenderà il posto di Candeloro Nania, eletto per la prima volta nel 2002 e riconfermato per il secondo mandato nel 2007. Il voto interesserà 36.400 per i quali sono state allestite 48 sezioni, più le due speciali dei due ospedali. Al primo turno, servito ad eleggere tutti i 30 consiglieri comunali, hanno votato 27.423 elettori, pari al 75,34 % degli aventi diritto. A Catalfamo sono andati 7285 voti (33,3 per cento) e alla Collica 6396 voti (29,23 per cento). L’incertezza maggiore sull’esito finale è rappresentata soprattutto dal timore dell’astensionismo che generalmente caratterizza i turni di ballottaggio per l’assenza della forza d’urto dei candidati al Consiglio. I due candidati a sindaco si propongono agli elettori con le rispettive squadre di sei assessori ciascuno. Rosario Catalfamo, ha indicato per la coalizione composta da Pdl, Udc più le quattro liste alleate Cantiere popolare – Noi sud, Giovani per, Alleanza per Barcellona pozzo di Gotto, Catalfamo sindaco, quali probabili assessori: l’nformatore medico scientifico Franco Calabrò; la preside e vice sindaco uscente Antonietta Amoroso; l’assessore provinciale dell’Udc Carmelo Torre; il presidente dell’Esa, Roberto Materia; il consigliere comunale uscente del Pid, Cosimo Flaccomio e l’assessore uscente Giuseppe Benvegna, di “Noi sud”. Maria Teresa Collica, ha invece designato il geologo Roberto Iraci di Rifondazione comunista, il consulente finanziario Cosimo Recupero dell’Idv, il medico Giuseppe Saija, di Sel, la professoressa Raffaella Campo del movimento Città aperta, l’avv. David Bongiovanni, la docente universitaria Lina Panella. Al primo turno quattro i cindadidati a sindaco: Santi Calderone, Filippo Marte, Maria Tersa Collica e Rosario Catalfamo. Nel contempo sono stati eletti, tutti al primo turno e senza che scattasse il meccanismo del premio di maggioranza per la mancato superamento della soglia dell’elezione del sindaco al primo turno, i 30 nuovi consiglieri comunali. Per 11 di essi si è trattato di una riconferma. La maggioranza di 19 seggi è stata appannaggio delle sei liste, Pdl, alleati e Udc, del Centrodestra; 5 i seggi attribuiti a due liste civiche, Partecipazione popolare e Barcellona 2012 – 2022, della coalizione che sosteneva il candidato sindaco Santi Calderone; 4 i seggi della coalizione Pd – Mpa (2 ciascuno); 2 i seggi attribuiti a candidati di Sel della lsita “Collica per il Centrosinistra”. Nel prossimo Consiglio che sarà convocato – dopo la proclamazione di sindaco e degli eletti prevista entro il 6 giugno. LEONARDO ORLANDO – GDS