23 Maggio 2012 Cronaca di Messina e Provincia

MESSINA: Appropriazione indebita. Decise due assoluzioni

Il giudice monocratico Sebastiano Sofia ha assolto dall’accusa di appropriazione indebita in concorso con la formula «per non aver commesso il fatto» due responsabili di una cooperativa edilizia. Si tratta delle sorelle Daniela e Felicia Giannetto, che insieme col padre Giovanni, deceduto, in qualità di presidenti pro tempore della coop erano state accusate inizialmente d’essersi appropriate della somma di 11.381 euro da parte di uno dei soci, nel novembre del 2008. L’accusa, ieri rappresentata dal viceprocuratore Santa Nuccio, aveva richiesto la condanna a tre mesi di reclusione, ma il giudice ha aderito alle tesi difensive, esplicate dagli avvocati Cristian Grosso e Salvatore Catalano, sulla assoluta estraneità delle Giannetto alla vicenda inizialmente contesttata dall’accusa.