Ponte Messina: Ciaccia, stiamo approfondendo, decisione a giorni. Impregilo, AD ritiene difficile cancellazione penale su Ponte Messina

17 ottobre 2012 Cronaca di Messina

“Credo che nei prossimi giorni sara’ finalmente presa una decisione in un senso o nell’altro”. Cosi il vice ministro delle Infrastrutture, Mario Ciaccia, intervistato da Unomattina, ha risposto a una domanda in merito al Ponte sullo Stretto di Messina. “Non c e’ dubbio che e’ un’opera importante, ma proprio per questo richiede un investimento altrettanto importante, parliamo di una botta da oltre 8 miliardi di euro. Il tema che responsabilmente ci si deve porre e’ se, in un momento come questo, ci possiamo permettere un investimento tanto rilevante oppure no. Stiamo approfondendo il tema per decidere cosa fare”. Nel Ddl di stabilita’ licenziato dal Consiglio dei ministri figura uno stanziamento di 300 milioni per “oneri di transazioni relative alla realizzazione di opere pubbliche di interesse nazionale”, un voce che adombra la penale da pagare per la mancata realizzazione del Ponte.

Impregilo, AD ritiene difficile cancellazione penale su Ponte Messina.
MILANO (Reuters) – L’AD di Impregilo Pietro Salini ritiene difficile che venga fatta una legge ad hoc per cancellare la penale che lo Stato dovrebbe al consorzio che doveva costruire il ponte di Messina nel caso di annullamento dell’opera. “Francamente mi lascerebbe assai perplesso. Mi sembrerebbe difficile”, ha risposto Salini nel corso di una conference call a un analista che gli chiedeva un commento sulle recenti indiscrezioni stampa. “C’è un contratto in un paese che è stato di diritto” ha detto Salini, ricordando che è previsto un indennizzo. Secondo quanto scrive il Corriere della Sera stamane, il governo starebbe mettendo in discussione l’idea di pagare la penale da 300 milioni per la mancata realizzazione del ponte sullo Stretto.