Il Pm chiede 3 anni e 4 mesi per Violi, ex fisioterapista del Centro Neurolesi di Messina accusato di aver favorito la latitanza del boss della ‘ndrangheta Francesco Pelle

20 ottobre 2012 Cronaca di Messina

Il Pm Giuseppe Verzera ha chiesto la condanna a 3 anni e 4 mesi per Stefano Andrea Violi, 35enne ex fisioterapista del Centro Neurolesi di Messina accusato di aver favorito la latitanza del boss della ‘ndrangheta Francesco Pelle. Violi è comparso stamani davanti al gup Massimiliano Micali per essere giudicato con il rito abbreviato. Violi, originario di Melito Porto Salvo ma residente a Bova Marina, avrebbe protetto Pelle, garantendogli l’anonimato durante un ricovero di sette mesi nel reparto di Riabilitazione del Centro Neurolesi. Pelle, boss della famiglia omonima e coinvolto nella faida di San Luca e nella strage di Duisburg, si diede alla latitanza nel 2005. La sentenza prevista per il 23 novembre prossimo.