IL GOVERNO PARTE CIVILE NEL PROCESSO SU TRATTATIVA STATO-MAFIA, SONIA ALFANO (PRESIDENTE COMMISSIONE ANTIMAFIA EUROPEA): “UN SEGNALE FORTE CHE ATTENDEVAMO”

PALERMO, 26 OTT – “Finalmente una decisione saggia”. Sonia Alfano, Presidente della Commissione Antimafia Europea, commenta con soddisfazione la decisione del Governo di costituirsi parte civile all’udienza preliminare del processo sulla Trattativa Stato-Mafia che si celebrerà a Palermo. “E’ un segnale forte che attendevamo e che accogliamo con fiducia. Un segnale soprattutto per le vittime innocenti della mafia e per i loro familiari, ma anche per i magistrati e gli uomini delle scorte. Una decisione importante anche perchè si tratta di un processo che servirà a chiarire vent’anni di buchi neri. Ma questo – ha aggiunto Sonia Alfano – significa anche tolleranza zero nei confronti di chiunque remi contro la verità. E mi riferisco soprattutto ai colletti bianchi che, subdolamente, hanno scritto le pagine più buie della storia del nostro Paese”.