MESSINA: Il commissario approva il bilancio. E l'ex sindaco Buzzanca attacca: “Smascherato l’ennesimo atto di linciaggio perpetrato per delegittimare e screditare la mia figura politica”

7 novembre 2012 Cronaca di Messina

Dopo la riunione di questa mattina con il segretario generale, Santi Alligo e con il ragioniere generale, Nando Coglitore, il commissario ad acta, Giuseppe Terranova, ha approvato il bilancio consuntivo 2011. Un atto che fa gonfiare il petto all’ex sindaco, Giuseppe Buzzanca, che nel commentare la decisione del commissario, si toglie qualche sassolino dalla scarpa: “E’ stato smascherato l’ennesimo atto di linciaggio perpetrato per delegittimare e screditare la mia figura politica. La fronda che era prevalsa in aula consiliare respingendo il rendiconto di gestione 2011, nonostante il parere favorevole dei revisori dei conti, è stata smentita dalla decisione del commissario Terranova, che preso atto della correttezza del documento contabile, lo ha immediatamente approvato”. Buzzanca prosegue: “I fatti, ancora una volta, dimostrano che la bocciatura in Aula del conto consuntivo 2011 è stato un vero ed autentico attacco alla mia persona messo in atto da certe forze di opposizione senza scrupoli che pur di raggiungere evidenti obbiettivi di parte hanno messo a repentaglio la gestione amministrativa della Città, sostanziando un atto politico molto grave, anche perché immotivato. Adesso, comunque, occorre andare avanti e pensare soltanto al bene della città e dei messinesi, affrancandosi da qualsiasi rancore o interessi di parte per favorire e non intralciare il percorso che dovrà portare Messina fuori dalle difficoltà”.