Ponte Messina: Clini, situazione da cui cerchiamo di venire fuori. SONIA ALFANO (PRES. COMM. ANTIMAFIA EUROPEA): “CLINI PENSI AD ALLUVIONI E NON AL PONTE SULLO STRETTO”

“Sul Ponte ci stiamo confrontando con gli esiti di una situazione da cui stiamo cercando di venire fuori”. Lo ha affermato il ministro dell’Ambiente, Corrado Clini. Rispondendo alle richieste di parlamentari di spostare fondi dal Ponte alla lotta al dissesto idrogeologico, Clini ha rilevato Che “sul Ponte non ci sono risorse” e che quindi “il tema non è quello delle risorse, ma quello del pagamento delle penali”.

AMBIENTE. SONIA ALFANO (PRES. COMM. ANTIMAFIA EUROPEA): “CLINI PENSI AD ALLUVIONI E NON AL PONTE SULLO STRETTO”.
STRASBURGO, 21 NOV. – “A poche ore dall’anniversario dell’alluvione che comportò la morte di tre persone nella frazione Scarcelli di Saponara (ME), il Ministro Clini è preoccupato più dalle penali che l’Italia dovrebbe pagare se non si costruisse il ponte sullo Stretto, per il quale sono già stati spesi miliardi che potevano essere meglio impiegati, che dai richiami dell’Europa che esortano ‘a migliorare il recepimento della direttiva europea in materia di prevenzione delle alluvioni’. L’Italia sta affogando nel fango, ma il Ministro dell’Ambiente di un governo tecnico considera più urgente la costruzione di un’opera faraonica, e dannosa per l’ambiente, che la prevenzione di tragedie annunciate come quelle che periodicamente si abbattono sul nostro Paese a causa del dissesto idro-geologico. E’ allarmante”. Lo ha detto Sonia Alfano, presidente della Commissione Europea Antimafia, commentando le dichiarazioni del Ministro dell’Ambiente Corrado Clini sul ponte di Messina.