PRIMARIE: Nel Messinese domina Pier Luigi Bersani. Nei 101 seggi della nostra provincia viene confermato lo strapotere del gruppo che fa riferimento a Francantonio Genovese

26 novembre 2012 Cronaca di Messina

I risultati ufficiali sulle primarie del centrosinistra sono arrivati a notte inoltrata. Su oltre 30 mila schede scrutinate, il 64% dei cittadini di Messina e provincia hanno scelto Pier Luigi Bersani, il 22% Matteo Renzi, il 12% Nichi Vendola, l’1.16% Laura Puppato e lo 0.50% Bruno Tabacci. Dati che, nel nostro territorio, confermano lo strapotere del gruppo legato al parlamentare Francantonio Genovese, che insieme agli ex Ds appoggiava l’ex ministro al Lavoro. Non può comunque essere giudicato negativamente il risultato raggiunto dalla “scuderia renziana”, un 22% che premia il grande lavoro svolto soprattutto dai più giovani sostenitori del sindaco di Firenze, senza alcun appoggio dell’apparato partitico del Pd. Tutto perfetto sul piano organizzativo, poche lamentele e tanta partecipazione. Diverse code si sono registrate nei seggi del centro città, ma senza alcuni problemi particolari. «Siamo davvero soddisfatti – ha commentato il segretario cittadino del Pd, Giuseppe Grioli -. Già ieri mattina, all’apertura dei seggi, si erano pre-registrati in tutta la provincia circa 25mila persone». Un numero vicino a quanti hanno complessivamente votato a Palermo, su un bacino di riferimento tre volte più ampio.