Giammoro: La tragedia dell’elicottero, un indagato. Chiuse dalla Procura le indagini sulla sciagura del 22 agosto 2010 nella quale morirono 4 persone. È Valerio Paolo Labate di Reggio Calabria, proprietario del piazzale all’interno di Nuova Cometra

27 novembre 2012 Cronaca di Messina

Resta un solo indagato per il disastro di Giammoro. Sono dovuti trascorrere 27 lungi mesi per conoscere solo adesso l’esito dell’inchiesta giudiziaria sullo schianto al suolo avvenuto il 12 agosto del 2010, quando nelle fasi di decollo dal piazzale dello stabilimento industriale della “Nuova Cometra” precipitò l’elicottero “Robin 44” con a bordo quattro persone che non hanno avuto scampo nel rogo che ha avvolto i rottami del velivolo. Il sostituto procuratore Mirko Piloni, ricomposti i frammenti dell’indagine caratterizzata dai ritardi con cui il consulente tecnico d’ufficio ha relazionato sull’incidente aviatorio, ha fatto notificare un avviso di garanzia, con contestuale avviso di conclusione dell’indagine, per l’unico indagato, Valerio Paolo Labate di Reggio Calabria, amministratore delegato della stessa industria “Nuova Cometra” nel cui piazzale si è consumata la tragedia.