MESSINA: Il processo nato dall'operazione Antimafia Mustra. Inflitti dieci anni al boss Siracusa. Assolto Sboto

1 dicembre 2012 Cronaca di Messina

Il boss Nunziato Siracusa, 42 anni di Terme Vigliatore, è stato condannato ieri in abbreviato a 10 anni di reclusione, dal Gup distrettuale del Tribunale di Messina Massimiliano Micali, perché‚ considerato il capo promotore del nuovo gruppo criminale sorto tra Barcellona e Terme Vigliatore e scoperto grazie all’operazione “Mustra” che ha consentito ai carabinieri di rivelare i nomi delle nuove leve della mafia “Barcellonese” che imponeva il “pizzo” alle attività commerciali. Siracusa, attualmente detenuto, aveva scelto il rito abbreviato ottenendo con uno sconto di pena pari ad un terzo. La richiesta di condanna è stata formulata dai sostituti procuratori Giuseppe Verzera della Dda e Francesco Massara della Procura di Barcellona. Siracusa è stato difeso dall’avv. Tino Celi. Il giudice Micali ha invece assolto dall’accusa di aver fatto parte della stessa associazione mafiosa riconducibile al gruppo dei “Barcellonesi” e per un solo caso di estorsione ai danni di un bar, uno dei presunti affiliati Vincenzo Sboto, 30 anni, originario di Barcellona e residente a Terme Vigliatore, con la formula «per non aver commesso il fatto».