Barcellona Pozzo di Gotto: Giovane ucciso interrogati testimoni. Non e' stata imboccata una pista precisa per l'omicidio di Giovanni Isgro'

2 dicembre 2012 Cronaca di Messina

Non e’ stata imboccata una pista precisa per l’omicidio di Giovanni Isgro’, 22 anni, ucciso ieri con colpi di pistola e di fucile davanti a un salone da barba, dove si e’ rifugiato dopo essere stato ferito, in via Garibaldi a Barcellona Pozzo di Gotto. Isgro’ non ha precedenti penali e’ figlio di un ingegnere e di un’insegnante. I carabinieri hanno interrogato alcuni testimoni oculari e i familiari della vittima. Il senatore Domenico Nania dice: ”Fare luce su questa barbarie”. “L’omicidio avvenuto ieri sera a Barcellona Pozzo di Gotto è un fatto estremamente preoccupante, considerato che la famiglia della giovane vittima è ritenuta estranea ad ambienti malavitosi. Sono continuamente in contatto con le autorità locali, il sindaco e il capitano dei carabinieri, per tenermi aggiornata”. Lo dice Sonia Alfano, presidente della commissione antimafia Europea, e figlia del giornalista Beppe Alfano, ucciso proprio a Barcellona Pozzo di Gotto quasi vent’anni fa, commentando l’omicidio di Giovanni Isgrò. “Purtroppo – continua – non sembrano esserci tante alternative: o si tratta di una lezione data al ragazzo rispetto ad un possibile sgarbo, oppure potrebbe trattarsi dell’inizio di una nuova guerra tra clan per ristabilire nuovi equilibri. Purtroppo, la spietatezza dell’esecuzione, la sua platealità, in pieno centro, in una delle strade più trafficate della città, fanno pensare a un segnale preoccupante. Confidiamo nella sensibilità del sindaco e, soprattutto, nei barcellonesi che vogliono dire no, ancora una volta, a questi meccanismi perversi, considerato che Barcellona ha già dato troppo e vuole liberarsi della criminalità”. (ANSA)