La sentenza: Ruby "perdonata" per il furto di un bracciale da tremila euro durante il breve soggiorno messinese della giovane marocchina

6 dicembre 2012 Cronaca di Messina

Ruby è stata “perdonata”. La corte d’appello dei minori di Messina ha infatti confermato il perdono giudiziale per Karima El Mahroug. La vicenda riguardava il furto di un braccialetto del valore di circa tremila euro avvenuto durante il breve soggiorno messinese della giovane marocchina quando ancora non era maggiorenne, nel 2009. A denunciare Ruby era stata Ester Fragata, titolare di un centro estetico. La conferma del perdono giudiziale era stata chiesta dal procuratore generale Melchiorre Briguglio. Confermata dunque la decisione del gup dei minori del marzo scorso nell’ambito del giudizio con il rito abbreviato.