MESSINA: Traffico di droga con la Calabria. Tre condanne ridotte.

7 dicembre 2012 Cronaca di Messina

Nel 2000 venne sgominata un’organizzazione che operava nel settore del narcotraffico: trasportava rilevanti quantità di droga ed eroina, da Bovalino, in Calabria, a Messina. Le sostanze stupefacenti poi venivano spacciate nella città peloritana e gli acquirenti appartenevano prevalentemente a famiglie della cosiddetta Messina “bene”. Tra le quattordici persone finite in manette Benedetto Aspri, Antonino Giorgi e Giovanni Abbate. Quest’u ltimo venne fermato l’a nno precedente: fu arrestato dai carabinieri in flagranza di reato. Al termine del processo di primo grado, il gup Barlucchi condannò Aspri a 14 anni e 4 mesi di reclusione, Giorgi e 15 anni e 8 mesi, Abbate a 13 anni e 2 mesi. I tre imputati nella fase del giudizio di secondo grado avevano inizialmente proposto richiesta di patteggiamento che era stata rigettata, il 5 maggio del 2004, dalla Corte. Ieri è arrivato il verdetto dei giudici d’Appello, che hanno riformulato la sentenza del gup Barlucchi.