MESSINA: Assenteismo. Arrestato comunale-edicolante

8 dicembre 2012 Cronaca di Messina

MESSINA – Ufficialmente era al lavoro all’autoparco municipale, ma dopo avere timbrato il cartellino è andato all’edicola della moglie, a piazza Cairoli. Da ieri mattina si trova agli arresti domiciliari Salvatore De Domenico, 48 anni, impiegato comunale. L’uomo è accusato di truffa ai danni del Comune di Messina. Altri suoi colleghi sono finiti nel mirino degli investigatori e non si escludono provvedimenti di natura giudiziaria. L’inchiesta sull’assenteismo a Palazzo Zanca è stata aperta dalla Procura di Messina. I magistrati stanno indagando su conto di alcuni impiegati comunali finiti al centro dell’indagine.

Blitz a Palazzo Zanca
In particolare i carabinieri nelle scorse settimane hanno effettuato alcuni blitz a Palazzo Zanca e sarebbero state riscontrate alcune irregolarità riguardo la posizione di un dipendente. De Domenico al momento del controllo, non era sul posto di lavoro – secondo alcune gli ivestigatori -, ma sarebbe stato trovato altrove a svolgere altre mansioni lavorative. Salvatore De Domenico è finito ai domiciliari perchè sorpreso all’edicola della moglie mentre doveva essere al lavoro. L’uomo era in servizio come autista presso l’ufficio stampa di Palazzo Zanca.