MESSINA, L'OPERAZIONE 'PANTA REI': L’accusa chiede 9 condanne e prescrizioni

20 dicembre 2012 Cronaca di Messina

Le richieste di pena pronunciate dal Pg Rizzo, aderendo alla linea guida della Cassazione sulla mancata sussistenza dell’associazione mafiosa, ieri si sono quindi rimodulate verso il basso rispetto alla prima sentenza d’appello, poi anche il passare del tempo ha “provocato” una serie di richieste di prescrizione. Ecco il dettaglio. Il Pg Rizzo ha chiesto 3 anni e 10 mesi di reclusione per Fausto Domenico Arena; 11 anni per Carmelo Ielo (in “continuazione” con sentenze precedenti); 7 anni e 4 mesi per Carmelo Laurendi; 2 anni e 2 mesi per Antonio Rosaci; 3 anni per Francesco Stelitano; 11 anni per Giuseppe Strangio; 10 anni per Felice Stelitano; 2 anni per Pietro Michelangelo Stelitano; 11 anni per Alessandro Rosaniti. Solo per quest’ultimo, e per reati prevalentemente di droga, si tratta di una conferma, mentre per tutti gli altri si registrano delle riduzioni di pena. Il Pg Rizzo ha poi richiesto la dichiarazione di intervenuta prescrizione di tutti i reati per Domenico Attinà, Francesco Corso, Michele Crea, Giuseppe Longo, Pietro Bonaventura Zavettieri, Domenico Salvatore Rosaniti, e per alcuni aspetti anche per Antonio Rosaci. Dichiarazione di morte del reo è stata poi richiesta per il calabrese Francesco De Maria, assassinato il primo gennaio scorso a Staiti, in Calabria. Sempre ieri la Corte d’appello reggina ha stilato un lungo calendario per il ciclo delle arringhe difensive, che si apriranno il prossimo 16 gennaio e dovrebbero concludersi l’11 aprile. Poi sarà sentenza.