Mafia: trattativa Stato-boss, scoperto carabiniere che prende appunti e viene allontanato

9 gennaio 2013 Mondo News

Palermo. Un carabiniere in borghese prende appunti durante la requisitoria dell’udienza preliminare del procedimento per la trattativa tra Stato e mafia, che si tiene a porte chiuse, e quando il gup Piergiorgio Morosini lo scopre lo fa uscire dall’aula. Il militare sviene per un malore e viene rianimato. E’ accaduto poco fa all’aula bunker del carcere Ucciardone di Palermo. Dopo essersi ripreso il Gup Morosini lo ha interrogato chiedendo perche’ prendesse appunti, ma il militare ha risposto “a titolo personale”. A questo punto il giudice lo ha allontanato dall’aula. Il pm Antonino Di Matteo ha chiesto il sequestro degli appunti, ma il Gup non ha accolto la richiesta. Non e’ escluso che il pm possa sequestrarli su propria iniziativa.