Campobasso. “Basta lavoro nero”. Due giornalisti si incatenano per protesta

11 gennaio 2013 Mondo News

Due consiglieri nazionali dell’Ordine dei giornalisti, Vincenzo Cimino e Cosimo Santimone, si sono incatenati lunedì 7 gennaio davanti all’ingresso della Prefettura di Campobasso in segno di protesta per la mancanza di lavoro e «per sensibilizzare l’opinione pubblica circa i problemi che vive la categoria» dei giornalisti. ”L’informazione in Molise sta morendo”, hanno scritto in un cartello. Al prefetto, che li ha ricevuti hanno spiegato che i posti di lavoro fissi e le collaborazioni per i giornalisti diminuiscono a vista d’occhio a causa della crisi, del comportamento di editori che favoriscono il lavoro giornalistico in nero e di una distribuzione che esclude dal circuito sempre più comuni. www.ossigenoinformazione.it