Mafia: pg Palermo chiede conferma sette anni per Dell'Utri

18 gennaio 2013 Mondo News

Palermo. La conferma della pena a sette anni di carcere per il senatore Marcello Dell’Utri e’ stata chiesta al termine della requisitoria dal pg di Palermo Luigi Patronaggio. “Marcello Dell’Utri ha messo in contatto Silvio Berlusconi con Cosa nostra, ha dato un contributo consapevole all’associazione e ha dato un concreto e specifico contributo a Cosa nostra. Ha costretto un imprenditore come Berlusconi a pagare somme ingenti a Cosa nostra, la condotta dell’imputato integra il concorso pur non essenso inserito stabilmente in Cosa nostra”, ha detto il pg di Palermo Luigi Patronaggio concludendo la sua requisitoria. Dell’Utri venne condannato a nove anni in primo grado, a sette anni in appello ma poi la Cassazione annullo’ con rinvio.
Anche i difensori di parte civile, l’avvocato Salvatore Modica per il comune di Palermo e l’avvocato Filippo Villanova per la Provincia, si sono associati alla richiesta di pena del pg per il senatore Marcello Dell’Utri, chiedendo anche loro la pena a sette anni. L’udienza e’ stata rinviata al 4 febbraio per l’avvio delle arringhe difensive. Comincera’ l’avvocato Giuseppe Di Peri, uno dei legali di Dell’Utri.