Droga: confermata condanna a Perla Genovesi. 4 anni e 4 mesi

193138753-1033f085-b553-462b-967e-32fde235c479

La condanna a 4 anni e 4 mesi della parmigiana Perla Genovesi consigliere di quartiere Pdl, l’ex assistente parlamentare che parlò di un giro di escort ad Arcore, è stata confermata dalla quarta sezione della Corte d’appello di Palermo. La donna era imputata di associazione a delinquere finalizzata al traffico di droga e aveva collaborato con i pm di primo grado, ma i giudici non hanno fatto sconti rispetto alla sentenza che il Gup aveva emesso col rito abbreviato. Assolto invece Federico Ronch, già condannato a otto anni, e ridotta la pena ad Andrea Zatelli, che passa da 8 anni e 4 mesi a 6 anni.Ribadite, oltre alla condanna della Genovesi, le pene per gli altri cinque imputati coinvolti nel processo. Sono stati così riconosciuti colpevoli Giovanni Pedemonti, che ha avuto 9 anni e 9 mesi, Vito Faugiana (5 anni e 4 mesi), Girolamo La Barbera (5 anni e 8 mesi) e Raffaele Manna (4 anni). Perla Genovesi, che aveva lavorato col senatore di Forza Italia Enrico Pianetta, parlò con i magistrati di Palermo di Nadia Macrì, la escort che aveva sostenuto di avere frequentato i festini di Arcore con l’ex premier Silvio Berlusconi, circostanza che però non aveva trovato riscontro. La Macrì è tornata di recente nelle cronache perchè sarebbe stata il tramite fra l’ex sindaco di Parma, Pietro Vignali (Pdl), arrestato la settimana scorsa, e Berlusconi.