MESSINA: Donna muore dopo operazione alla gamba. Aperta un’inchiesta

8 marzo 2013 Cronaca di Messina

Il sostituto procuratore Margherita Brunelli ha aperto un’inchiesta sulla morte di Rosaria Concetta Bertano, 76 anni, deceduta mercoledì al Policlinico. La donna dopo essere caduta in casa lo scorso settembre era stata operata alla gamba nell’ospedale. Tornata a casa, l’anziana continuava ad accusare dolori, tanto da rendere necessario un ulteriore ricovero per qualche giorno alla clinica ortopedica “Cot”. Nei mesi successivi i dolori alla gamba non sono diminuiti e la donna è stata portata anche dall’ospedale Papardo, per essere dimessa dopo tutti gli accertamenti. mercoledì però il ginocchio ha cominciato a sanguinare e i figli l’hanno trasportata d’urgenza al Policlinico, dov’è morta. Per i familiari della donna i sanitari hanno delle responsabilità e per questo li hanno denunciati. In serata l’istituto polispecialistico “Cot” in una nota ha precisa che la donna morta dopo un’operazione alla gamba «non è mai stata sottoposta ad alcun intervento chirurgico da parte dei nostri medici. È vero invece che la paziente, proveniente da altra struttura dove era stata sottoposta ad un intervento alla tibia, è stata ricoverata qualche giorno per un eventuale ciclo di riabilitazione ». «Come risulta dalla cartella clinica – prosegue la nota – i nostri stessi medici hanno consigliato un rientro nella struttura medica di provenienza per una nuova valutazione chirurgica del decorso postoperatorio. Nessun collegamento dunque, precisiamo, tra il decesso della donna e la sua presenza nel nostro istituto ».