Messina, centauro in condizioni disperate. Incidente ieri sera vicino a piazza Castronovo: un 50enne, che era alla guida di un’Honda, ricoverato al Papardo

11 marzo 2013 Cronaca di Messina

Uno schianto terribile a cui hanno assistito decine di automobilisti e passanti. Un centauro ricoverato in condizioni disperate all’ospedale Papardo, dove il personale medico sta facendo di tutto per tenerlo in vita. L’incidente ha rotto la tranquillità di una domenica sera. È successo ieri, nei pressi di piazza Castronovo, dove si è registrato un sinistro autonomo che ha visto coinvolto un cinquantenne. Una motocicletta Honda Hornet, 600 di cilindrata, intestata a E. C., classe 1962, è andata ad urtare violentemente il muretto ai margini della strada. Secondo una prima ricostruzione della polizia municipale non vi sarebbero altri veicoli interessati. La certezza è che il guidatore è stato trasportato di gran corsa all’ospedale Papardo, dove è giunto cosciente. Le sue condizioni sono apparse piuttosto serie ai soccorritori e agli agenti: sull’asfalto, infatti, trovate evidenti tracce di sangue. Erano le 19.40 quando il mezzo a due ruote condotto dal cinquantenne ha imboccato la via in salita che da piazza Castronovo s’immette sul viale Regina Elena. Stava rincasando, ma non è mai arrivato nella sua abitazione: per cause in corso di accertamento ha perso il controllo della motocicletta ed ha impattato contro il muretto che delimita la villetta. È rimasto per terra, immobile e sanguinante. Chi transitava da quelle parti ha assistito a una scena da brividi. Immediato l’allarme al personale del 118. E.C. è stato caricato a bordo di un’ambulanza e accompagnato all’ospedale della zona nord della città. È arrivato “in codice rosso” al Pronto soccorso. Vista la gravità delle sue condizioni, è stato trasferito nel reparto di Chirurgia toracica, dove i medici gli hanno drenato un versamento polmonare. Ma ha rimediato pure un preoccupante trauma cranico ed ematomi vari. Ragion per cui disposto il ricovero nell’Unità di Rianimazione. La prognosi è riservata. Come spesso accade, è toccato alla sezione Infortunistica della polizia municipale intervenire sul luogo dello schianto ed eseguire i rilievi. Da stabilire cosa lo abbia determinato: tra le ipotesi, un improvviso malore, una distrazione o la velocità sostenuta. I vigili urbani non hanno riscontrato la presenza di altre automobili coinvolte nello scontro, anche se non si esclude che qualcuno abbia potuto cogliere alla sprovvista il centauro con una manovra improvvisa o azzardata. E nella tarda serata di ieri altro spettacolare incidente in via La Farina: un’auto è finita sopra lo spartitraffico, fortunatamente senza gravi conseguenze per il conducente. Riccardo D’Andrea – GDS