MESSINA: Tentato abuso. Chiesto giudizio per il sovrintendente del Teatro Vittorio Emanuele Magaudda

19 marzo 2013 Cronaca di Messina

FONTE MESSINAOGGI.IT – MESSINA – Si svolgerà il 19 aprile, al Tribunale di Messina, l’udienza preliminare, in relazione alla richiesta di rinvio a giudizio, depositata dal sostituto procuratore Maurizio Salamone, per il sovrintendente del Teatro Vittorio Emanuele, Paolo Magaudda, il segretario generale del Comune di Messina, Santi Alligo, e il dirigente della Provincia regionale, Giuseppe Spadaro. Pubblico ministero è Camillo Falvo. La vicenda riguarda il concorso a titoli per direttore amministrativo dell’Ente Teatro di Messina, in cui i tre imputati figurano, Magaudda, nella qualità di presidente, e gli altri due, di componenti della commissione giudicatrice. L’ipotesi di reato è di concorso in tentato abuso d’ufficio. Magaudda, con Alligo e Spadaro, avrebbero, infatti, violato l’articolo 6 della Legge regionale n. 10 del 2000, che regola l’inquadramento della qualifica dirigenziale e della correlata decorrenza dell’anzianità, con parametri incidenti sul calcolo del punteggio. In quel concorso, Carmelo Briante, dirigente regionale, aveva ottenuto 160,70 punti, essendo stata calcolata la sua qualifica dirigenziale a decorrere dal 17 maggio 2000, piuttosto che dall’11 maggio 1986. Secondo il corretto computo, Briante avrebbe ottenuto ben 305 punti. Per l’accusa, questo calcolo avrebbe procurato intenzionalmente la posizione al primo posto della graduatoria di un altro candidato, risultando vincitore: si tratta di Massimo Gambardella, messinese, direttore generale al Comune di Piacenza. Oltre a Carmelo Briante, nel procedimento sono considerati parte lesa anche l’assessorato regionale al Turismo e lo stesso Ente regionale Teatro di Messina. L’udienza del 19 aprile, segue le due sentenze, dei rispettivi gradi, del Tribunale del Lavoro, su denuncia di Briante. C’è da precisare, tuttavia, che il ruolo di direttore amministrativo, nonostante la determina firmata dal sovrintendente Magaudda, non è mai stato ricoperto da Gambardella, per il blocco dell’assunzione a causa del ricorso di Briante. Attualmente, a ricoprire le funzioni è lo stesso Magaudda. http://www.messinaoggi.it/News/Cronaca/2013/03/19/Tentato-abuso.-Chiesto-giudizio-per-Magaudda-7313.html