ELEZIONI AMMINISTRATIVE: Sindaco di Messina Crocetta punta sulla prof. Giusi Furnari

21 marzo 2013 Cronaca di Messina

E’ Giusy Furnari il candidato del Megafono a sindaco di Messina. La docente universitaria, già coordinatrice del Corso di Laurea triennale in Filosofia, e membro del Centro studi di filosofia italiana dell’ateneo peloritano, è anche la coordinatrice del circolo Libertà e Giustizia, cioè il primo movimento civico ad essersi schierato a favore della candidatura di Rosario Crocetta a presidente della regione. La professoressa ha già dato la propria disponibilità, ma il via libera definitivo lo deciderà domani pomeriggio lo stesso governatore che, prima dell’ufficialità, vuole riunire gli alleati. Con Pd, Udc e quasi sicuramente anche con i Democratici Riformisti, Crocetta dovrà ragionare sulla partecipazione di Giusy Furnari alle primarie di coalizione o verificare se, ipotesi improbabile ad oggi, i candidati del 7 aprile possano fare tutti un passo indietro e decidano di sostenerla. A precisarlo anche il presidente dell’assemblea provinciale del Pd, Angela Bottari, la quale, pur esprimendo grande stima nei confronti della docente universitaria, con cui si è già sentita, e soddisfazione perché si tratta di una donna, ribadisce che le primarie non sono in discussione, a meno che, appunto, tutta la coalizione non trovi la sintesi su un candidato così convincente da indurre chi è già in corsa a fermarsi. A giudicare però dai chiari segnali che arrivano dai tre attuali candidati del pd, le primarie non sono affatto in discussione. Il renziano Francesco Palano Quero ha avviato già da giorni il tour elettorale per incontrare i cittadini; il segretario Giuseppe Grioli oggi su facebook annuncia la candidatura e informa anche su dove poter trovare i moduli per raccogliere le firme per supportarla, il capogruppo al comune Felice Calabrò spiega al telefono di avere già dalla sua parte numerosi sostenitori che lo sollecitano e quindi è difficile poter fare il famigerato passo indietro. E questi sono solo i nomi già ufficiali. Vedremo cosa accadrà in questo fine settimana quando arriveranno anche quelli degli altri partiti, udc compreso, e dei movimenti civici. GDS