Capo d'Orlando: Enzo Sindoni a giudizio per rifiuto e omissione di atti d'ufficio

29 marzo 2013 Cronaca di Messina

Il gup del Tribunale di Patti ha disposto il rinvio a giudizio del Sindaco di Capo d’Orlando, Enzo Sindoni, per la riduzione del parcheggio antistante la Caserma della Guardia di Finanza di Capo d’Orlando. Sindoni è accusato di rifiuto e omissione di atti d’ufficio. I fatti risalgono al mese di Gennaio del 2011, quando una disposizione di servizio firmata dal primo cittadino dispose la riduzione del parcheggio antistante la locale Caserma della Guardia di Finanza, per uno spazio di 5 metri. Modifica che, a detta dell’accusa, non teneva in alcuna considerazione la sicurezza della Caserma, che con la riduzione non potè più essere assicurata. Intervenne il prefetto di Messina, che avrebbe sollecitato due volte il Sindaco Sindoni per il ripristino immediato dello stato dei luoghi preesistente alla modifica, Nulla di fatto: il parcheggio rimase ridimensionato. Da qui un’informativa di reato inviata dalla Tenenza della Guardia di Finanza di Capo d’Orlando alla Procura della Repubblica di Patti e l’avvio dell’inchiesta che oggi registra una nuova tappa: il rinvio a giudizio del sindaco Sindoni. Dovrà comparire in Tribunale il 5 luglio 2013. da normanno.com – http://www.normanno.com/index.php/cronaca/4313-capo-d-orlando-enzo-sindoni-a-giudizio-per-rifiuto-e-omissione-di-atti-d-ufficio