AMMINISTRATIVE MESSINA: IL RITRATTO DI RENATO ACCORINTI

25 giugno 2013 Cronaca di Messina

Renato Accorinti è il nuovo sindaco di Messina eletto al termine del ballottaggio di domenica 23 e lunedì 24, con il 52,67 per cento dei voti. Nato a Messina, cinquantanove anni, celibe, diplomato Isef, è docente di educazione fisica alla scuola media “Enzo Drago”. Attivo nella difesa dei diritti civili, dell’ambiente e nella lotta alle mafie, il suo impegno pacifista e non violento lo porta a condurre, a seguito della legge del 15 dicembre del 1972 sul servizio civile, una campagna informativa sull’obiezione di coscienza al servizio militare, diventando referente provinciale della Lega degli Obiettori di Coscienza. Sempre negli anni settanta manifesta contro il Muro di Berlino, partecipa alla Carovana per il Disarmo Bruxelles-Varsavia, fonda insieme ad altri attivisti il Movimento Nonviolento messinese e il 7 luglio del 2002 organizza il primo corteo No al Ponte per le vie di Messina. Nel marzo 2009 lancia la campagna La natura ci salverà al fine di promuovere l’incremento delle aree verdi a Messina e la creazione di parchi pubblici. Nel giugno del 2010 inizia la battaglia per salvare l’Archivio Storico di Messina; nasce così anche il Movimento per la Cultura. E’ presidente e allenatore della Società Polisportiva Movimento Nonviolento di Messina. Nel gennaio scorso ha presentato la sua candidatura a sindaco di Messina con la lista civica Renato Accorinti Sindaco – Cambiamo Messina dal Basso.