MESSINA. 'GETTONOPOLI', CLAMOROSO COLPO DI SCENA AL TRIBUNALE DEL RIESAME: IL PM, "SEI CONSIGLIERI HANNO VIOLATO L'OBBLIGO". PER LA DIGOS IRREGOLARITA' NELLE FIRME PER BURRASCANO, CRIFO' ABBATE, VACCARINO, PAOLO DAVID E AMADEO

4 dicembre 2015 Inchieste/Giudiziaria

amadeo-blogAbbate

Paolo David

 

DA SOPRA I CONSIGLIERI AMADEO, ABBATE E PAOLO DAVID PRIMA DEGLI INTERROGATORI DI GARANZIA. FOTO EDG

NUCCIO ANSELMO – IL COLPO DI SCENA E’ ARRIVATO A CIRCA META’ DELL’UDIENZA DAVANTI AL TRIBUNALE PRESIEDUTO DAL GIUDICE NUNZIO TROVATO, PER L’INCHIESTA GETTONOPOLI. IL PM DIEGO CAPECE MINUTOLO, CHE NEI MESI SCORSI HA COORDINATO L’INDAGINE DELLA DIGOS, HA DEPOSITATO NUOVI ATTI, ALCUNI DEI QUALI MODIFICANO RADICALMENTE IL QUADRO, E LO HA DETTO ANCHE CHIARO E TONDO NEL CORSO DELL’UDIENZA: SEI CONSIGLIERI COMUNALI HANNO VIOLATO LA MISURA DELL’OBBLIGO DI FIRMA. SI TRATTA QUINDI DI ALCUNI NUOVI RAPPORTI DEPOSITATI DALLA DIGOS DI RECENTE IN PROCURA DOPO I PRIMI SVILUPPI DELL’INCHIESTA CHE CERTIFICANO PER TUTTI E DODICI GLI INDAGATI IL RISPETTO DELL’OBBLIGO DECISO DAL GIP MILITELLO, CIOE’ DI FIRMARE UN REGISTRO DAVANTI AI VIGILI URNABI, A PALAZZO ZANCA, PRIMA E DOPO LO SVOLGIMENTO DELLE COMMISSIONI CONSILIARI. E SECONDO GLI ACCERTAMENTI DEL PM CAPECE MINUTOLO E DELLA DIGOS DEPOSITATI IERI GLI ATTI, I ‘TRASGRESSORI’ SONO I CONSIGLIERI ANGELO BURRASCANO, GIOVANNA CRIFO’, CARLO ABBATE, BENEDETTO VACCARINO, PAOLO DAVID E PIO AMADEO. C’E’ QUALCOSA CHE NON VE NELLE FIRME CHE HANNO APPOSTO. ORA BISOGNA CAPIRE IN CHE COSA CONSISTE TECNICAMENTE LA VIOLAZIONE DELL’OBBLIGO EVIDENZIATA IERI DAL PM MINUTOLO. IN SOSTANZA DOVREBBE ESSERE RAPPRESENTATA DALL’OPPOSIZIONE IN RITARDO DELLE SIGLE NEL REGISTRO DEI VIGILI URBANI RISPETTO ALLA CONCLUSIONE DELLE COMMISSIONI CONSILIARI. QUESTO PERCHE’ LA DISPOSIZIONE DEL GIP MILITELLO ERA MOLTO CHIARA SUI TEMPI, E INDICAVA L’OBBLIGO PRECISO DI SIGLARE I FOGLI SUBITO DOPO LA CONCLUSIONE DELLE RIUNIONI. ULTERIORI APPROFONDIMENTI SU GAZZETTA DEL SUD