MESSINA: L'INCHIESTA SUI FINANZIERI. IL RIESAME SCARCERA CALAFIORE, MA RIMANE LA SOSPENSIONE DALLE FUNZIONI PER SEI MESI

22 dicembre 2015 Inchieste/Giudiziaria

Guardia-di-Finanza

L’INCHIESTA SUI CONTROLLI DEI FINANZIERI. IL RIESAME SCARCERA CALAFIORE, FINE DEI DOMICILIARI MA SOSPENSIONE DALLE FUNZIONI PER SEI MESI. RESTANO AI DOMICILIARI INVECE INFERRERA, GIUFFRE’ E RONDINONE. NEI CONFRONTI DEI TRE FINANZIERI I GIUDICI DEL RIESAME PERO’ HANNO PROCEDUTO AL PARZIALE ANNULLAMENTO DI ALCUNI CAPI D’IMPUTAZIONE CONTESTATI, ANNULLANDO QUINDI PARZIALMENTE L’ORDINANZA DI CUSTODIA CAUTELARE E ALLEGGERENDO IL QUADRO ACCUSSATORIO. SI TRATTA DI UN CASO DI FALSO ATTRIBUITO A INFERRERA E RONDINONE (CAPO E), UN CASO DI ABUSO D’UFFICIO ATTRIBUITO A INFERRERA, RONDINONE E GIUFFRE’ (CAPO F), UN CASO DI ABUSO D’ UFFICIO ATTRIBUITO A INFERRERA, RONDINONE E GIUFFRE’ (CAPO I). C’E’ ANCHE IL CAPO G TRA QUELLI ANNULLATI, UN CASO DI RIVELAZIONE DI SEGRETO D’UFFICIO ATTRIBUITO A INFERRERA, RONDINONE E GIUFFRE’, CHE E’ STATO PERO’ PREVENTIVAMENTE RIQUALIFICATO DAI GIUDICI.