In Sardegna una piazza intitolata al medico-giornalista Pierino Arru. RACCONTO DA INVIATO PER LA NUOVA SARDEGNA IL TRAGICO TERREMOTO DI MESSINA DEL 1908

2 maggio 2016 Cronaca di Messina

VILLANOVA MONTELEONE. È stata intitolata a Piero Arru, ma in paese da tutti conosciuto e chiamato come “su duttor Pierino Arru”, una piazza del centro storico di Villanova. Alla presenza del direttore della Nuova Sardegna Andrea Filippi, del vicepresidente dell’ordine dei medici Paolo Castiglia, del questore di Sassari Pasquale Errico e del capitano dei carabinieri di Alghero Daniele Girgenti, il sindaco Quirico Meloni, ha illustrato le motivazioni che hanno portato l’amministrazione comunale ad insignire di un così grande prestigio la figura di Pierino Arru, «quale modello di persona che, per amore e affetto dei propri concittadini e del luogo natio, ha contribuito allo sviluppo sociale e culturale della qualità del paese», mentre il direttore della Nuova Sardegna Andrea Fillipi, ha riletto la commemorazione pubblicata sul quotidiano alla sua morte, avvenuta a Genova nel 1956. Nato a Villanova nel 1885, Pierino Arru conseguì giovanissimo la in medicina e chirurgia nel 1909 all’Università di Roma. Dopo la laurea esercitò per oltre quaranta anni la professione di medico chirurgo e ufficiale sanitario a Villanova, dove rimase a coltivare la sua professione. Fu un appassionato uomo di cultura e persino inviato speciale, fin dalla giovane età, di vari giornali nazionali e della Nuova Sardegna, che lo inviò corrispondente a Messina durante il tragico terremoto del 1908. Leonardo Arru