NOMI E FOTO DEGLI ARRESTATI – ALMENO TRE I CASI DI ABORTI CLANDESTINI – MESSINA, UNA CLAMOROSA INCHIESTA PORTA IN CARCERE DUE MEDICI DEL PAPARDO-PIEMONTE, GIUSEPPE LUPPINO E GIOVANNI COCIVERA

cociveraluppino

Dirottavano pazienti dalla struttura pubblica al loro studio privato effettuando aborti clandestini. Con questa pesante accusa, la squadra mobile e la polizia stradale di Messina – su provvedimento di fermo del procuratore aggiunto Giovannella Scaminaci e del sostituto Marco Accolla – hanno arrestato il primario del reparto di Anestesia e rianimazione dell’ospedale Papardo-Piemonte e il dirigente medico della divisione di Ostetricia e ginecologia dello stesso ospedale, Giuseppe Luppino e Giovanni Cocivera.

Almeno tre i casi di aborti clandestini accertati dagli investigatori. Secondo le indagini, i due medici avrebbero convinto le pazienti a sottoporsi all’intervento presso lo studio privato dicendo loro che i tempi di attesa in ospedale sarebbero stati talmente lunghi da andare oltre quelli consentiti dalla legge. Gli aborti, secondo l’accusa, sarebbero stati effettuati in ambienti privi dei requisiti igienici e indotti con farmaci dell’ospedale presso cui i medici prestavano servizio.