Messina: i funerali di Rosario Costa, la triste pedalata dei suoi compagni

18 maggio 2016 Cronaca di Messina

IMG_4733C

FOTO DI ENRICO DI GIACOMO

di MANUELA MODICA – In fila in bici dietro il carro funebre. L’immagine dell’ultimo saluto a Rosario Costa è la triste pedalata dalla Cattedrale al cimitero. E’ l’immagine della fine del funerale celebrato oggi alle 16 al Duomo di Messina. Un ragazzo responsabile, che si impegnava in tutto, con grande senso del sacrificio: così è stato ricordato Rosario, il 14enne morto sotto un autocompattatore mentre si allenava in bici domenica mattina. Una cattedrale gremita di giovanissimi. Adolescenti in divisa: in giacca e cravatta i compagni di classe, in maglietta rossa con la scritta “Il Nautico c’è”, i compagni di scuola, in tenuta ciclistica i compagni di squadra, la Asd Nibali.

Così compagni e amici hanno riempito di colori le tre grandi navate del Duomo. “L’ultima pedalata”, “la meta finale”, le metafore sportive questa volta servivano per dare un senso alla perdita di un giovanissimo, nell’omelia del suo professore di religione, padre Giovanni Pelleriti, che ha celebrato la messa: “Il senso dei tanti sacrifici è qui oggi in questa chiesa gremita”. Un “senso io non posso trovarlo”, ha voluto invece sottolineare il cugino nello straziante discorso in memoria di Saro. Mentre il team manager, Lillo La Rosa, ha voluto rivolgersi direttamente al sindaco, presente in prima fila, perché

“i nostri ragazzi meritano rispetto e sicurezza nelle strade, le strade sono piene di buchi, il traffico è incivile: dobbiamo immaginare una città diversa, ho accanto a me la migliore gioventù e glielo dobbiamo”. In prima fila oltre i familiari anche i genitori di Vincenzo Nibali, mentre il nome del ragazzo a grandi lettere gonfiabili attendeva all’ingresso che uscisse la piccola bara bianca. E poi la pedalata verso il cimitero. L’ultima. http://palermo.repubblica.it/cronaca/2016/05/18/news/messina_i_funerali_di_rosario_costa_la_triste_pedalata_dei_sui_compagni-140087014/