LA DECISIONE DEL TRIBUNALE DEL RIESAME: Messina, domiciliari per il consigliere comunale Paolo David

26 maggio 2016 Inchieste/Giudiziaria

david

Arresti domiciliari per il consigliere comunale Paolo David (nella foto di Enrico Di Giacomo) arrestato nell’ambito dell’operazione Matassa. Lo ha deciso il tribunale del Riesame di Messina che ha disposto la sostituzione della misura cautelare in carcere con gli arresti domiciliari. I giudici del riesame hanno inoltre annullato l’ordinanza per Stefano Genovese che era finito ai domiciliari con l’accusa di aver procacciato voti a David mentre la difesa ha sostenuto la mancanza di elementi indiziari. Annullamento anche per il medico Giuseppe Picarella, che si trovava ai domiciliari. Genovese torna completamente libero mentre per Picarella, anche lui libero, e’ stata applicata l’interdizione alla professione per un singolo episodio. “Si tratta di un primo importante risultato – afferma l’avvocato Nino Favazzo difensore di David – ovviamente per capirne di piu’ dobbiamo attende il deposito delle motivazioni anche se gia’ da ora l’annullamento della misura per altri asseriti coindagati nello stesso reato incrina irrimediabilmente l’impianto accusatorio “.