PASSAGGIO STORICO: RENATO ACCORINTI E’ UFFICIALMENTE IL NUOVO SINDACO DELLA CITTA’ METROPOLITANA DI MESSINA

10 Giugno 2016 Cronaca di Messina

CROCETTA-ACCORINTI

di Enrico Di Giacomo – Si è svolta oggi, nella Sala Consiglio di Palazzo dei Leoni, la cerimonia del passaggio di consegne tra il commissario straordinario, Filippo Romano, e il sindaco metropolitano, Renato Accorinti. All’incontro hanno preso parte, tra gli altri, il presidente della Regione siciliana, Rosario Crocetta; il presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana, Giovanni Ardizzone; i deputati, nazionale, Vincenzo Garofalo, e regionali, Filippo Panarello e Nino Germanà; in rappresentanza del Comune di Messina, il vicesindaco, Gaetano Cacciola, l’assessore ai Rapporti con la Città Metropolitana, Guido Signorino, ed una delegazione di assessori e consiglieri comunali; ed i sindaci dei Comuni appartenenti alla Città Metropolitana di Messina. “Quello di oggi è un momento di svolta – ha dichiarato Accorinti – soprattutto per un territorio che ha bisogno di strumenti e di iniziative per lo sviluppo ed il rilancio economico. Le Città Metropolitana sono ormai una necessità, in quanto rappresentative di una realtà sociale ed economica in grado di fornire maggiore ‘democraticità’ al sistema istituzionale, e perché esse servono a definire un innovativo modello di governo locale, che consenta di mantenere l’equilibrio tra la rapidità nell’assunzione delle decisioni e l’esigenza di negoziare continuamente tra interessi e bisogni di una realtà sociale differenziata. Auspico – ha concluso Accorinti – che la Città Metropolitana che rappresento sia un vero ‘contenitore politico di funzioni e poteri’, al fine di semplificare ed innovare i livelli di governo con pari dignità rispetto alle Regioni, favorire l’efficienza delle istituzioni, l’integrazione territoriale in ordine alle attività economiche, all’erogazione di servizi essenziali ed alle caratteristiche socio-ambientali e culturali. E’ mia intenzione visitare i 108 comuni, rispondere alle esigenze della collettività e lavorare in perfetta sinergia con tutti”.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione